Grazie

A Melilla abbiamo conosciuto moltissime persone che loro malgrado sono costrette a lottare ogni giorno per la loro sopravvivenza. Questo documentario è dedicato a Climako, Ilies, Yassin, Ramadan, Mamadou, Abbas, Beletti, Bobby, Emin, Aomar, Mohammed, Yousef, Idriss e a loro va il nostro piú sentito ringraziamento per il tempo passato assieme e per aver voluto condividere con noi le loro esperienze di vita.

Un abbraccio anche ad Anja, Tere, Anna, Giulio, Sergi Camera, Jose Palazon, Xoao, Robert, Sara Andrés, Martina che prendono parte a questa lotta in nome dei propri valori di giustizia e solidarietà.

Vogliamo infine ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo documentario, con il loro sostegno finanziario, prestandoci materiale, dandoci idee preziose o anche semplicemente incoraggiandoci.

Il nostro più sentito ringraziamento a : Francesca Alessandrini, Leni Augustin, Samuele Bani, Angela Beck, Hari Bertoja, Rosa Bernal, Miriam Garcia Berges, Matteo Bertagni, Johannes Bühler, Guido Botteri, Yanna Caroll, Michele Carraro, Sasa Ciabatti, Kim Costantino, Anna De Vescovi, Ambra Dreos, Miriam Fassbender, Fulvia Ferri, Andreas Gies, Maddalena Giuffrida, Sergio Grmek Germani, Mila Lazic, Horst Leuhring, Agathe Laurentine Marian Likoba, Giacomo Longo, Anna Madita, Jörg Petzold, Luca Palladino, Marion Reinecke, Tina Reins, Jens Reuschel, Ronni Reuschel, Alessandra Rigoni, Pablo Calderon Salazar, Sergi Sanchez, Caspar Schleicher, Benedikt Schmidt, Francesco Sensi, Ana Miranda Shametaj, Pietro Simcic, Giacomo Spallacci, Anna Steinert, Caterina Stenta, Ivano Stenta, Maria Stenta, Lorenz Stoer, Agnese Tagliavini, Nethanel Treves, Giovanni Valmastri, Zsofi Vertessy, Dragan i Branka Vasic, Milos i Irena Vasic, Miriam Wetter e a tutti quelli che abbiamo dimenticato di citare.